Cane della Prateria

Il Veterinario Risponde - CHEKUP NEUROLOGICO

vittorio - Gio 10 Feb, 2011 12:00
Oggetto: CHEKUP NEUROLOGICO
DOMANDA:

In cosa consiste un chekup completo neurologico?
Quali esami comprende,dal più semplice al più avanzato,e quali patologie è atto a scoprire.
Grazie.


RISPOSTA:

Il termine "chekup completo neurologico" non è un termine medico prestabilito che preveda esami specifici. Ogni Medico ha differenti protocolli basati sulla sintomatologia, sul tipo di paziente e sulla propria esperienza per valutare le malattie neurologiche.
In caso un cdp abbia segni neurologici è essenziale partire dalla Visita neurologica.
La visita neurologica è una visita clinica in cui si cerca di valutare lo stato del sistema nervoso del paziente e comprende l'osservazione degli atteggiamenti all'interno della gabbia (essenziale per valutare lo stato dell'animale quando non è stressato), l'osservazione degli atteggiamenti in clinica, la valutazione dei nervi cranici, la valutazione dei riflessi periferici.
Al termine della visita neurologica a seconda del tipo di sospetto che si ha è possibile eseguire alcuni esami collaterali volti a confermare tale sospetto.
gli esami utili in questo caso variano dalle radiografie delle bolle timpaniche alla TC con mezzo di contrasto alla risonanza magnetica all'elettromiografia a seconda del distretto da valutare (cranio, colonna, nervi periferici ecc.).
Due sono le grandi difficoltà per quanto riguarda i cdp e i citelli: la difficoltà nella valutazione neurologica sugli animali svegli (che non sempre sono disposti a farsi visitare, anzi quasi mai!!!) e la scarsità di informazioni scientifiche sull'interpretazione degli esami collaterali, pertanto, così come in molti altri campi della medicina di questi animali, dobbiamo fare riferimento agli standard che abbiamo in cani e gatti (e per alcuni aspetti nell'uomo).

Igor Pelizzone Med Vet
Ambulatorio veterinario Belvedere
Reggio Emilia


Un ceckup neurologico comprende una visita neurologica completa con valutazione dei riflessi dell'animale e dei nervi cranici (facciale, trigemino, etc), un profilo ematologico e biochimico completo, i tests per le malattie che possono dare sintomatologia neurologica ed infine una risonanza magnetica per andare a valutare l'anatomia soprattutto di encefalo e midollo spinale. Va sottolineato che, essendo la risonanza magnetica un esame da effettuare in sedazione, ancorchè leggera, va riservato alle patologie più gravi (come paresi, paralisi, crisi convulsive, etc).
Massimo D'Acierno Med. Vet.
Clinica veterinaria Turro
Milano


Powered by Icy Phoenix based on phpBB © phpBB Group