Home Sito    Home Forum    Forum    Chat    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione Pagina 1 di 1
 
Aflatossine
Autore Messaggio
Rispondi Citando  
Messaggio Aflatossine 
 
Da qche tempo sento parlare di aflatossine. mi spiego...nella mia zona la coltivazione del mais è uno dei guadagni fondamentali per l'agricoltura locale. col caldo eccezionale di qst'estate è successo che le colture si sono infestate di qste aflatossine, proprio qlle pericolose per la salute dei nostri piccoli, ma anche per la nostra. ora il mais è stoccato negli essiccatoi perchè i livelli sono fuori norma, nessuno compra, i contadini sono in ginocchio e la qstione è al vaglio del governo, dell'unione europea e di non so quali altre istituzioni. la cosa scandalosa è che la soluzione proposta è di modificare all'insù i limiti delle aflatossine stabiliti per legge. tanto in Italia arriva mais importato dall'America che ha più aflatossine, visto che là i livelli accettati sono più alti.
il ragionamento a mio avviso è terrificante. poi ditemi voi.
la morale è che in giro è pieno di aflatossine, quindi i mangimi per i nostri piccoli ne sono pieni, visto che le aflatossine sembra siano presenti anche nei cereali, nei foraggi,...  
non so se qsto mio intervento sia utile, ma volevo dirla qsta cosa, perchè mi ha sconvolto
  




____________
Nasetto e Image Anacleto
sono sempre con noi, sotto l'ortensia bianca, il piccolo Burrasca, la coniglietta Trudi, il cdp Otto e i cicci Nasetto Rosa e Nasetto Nero Angel Wings
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Rispondi Citando  
Messaggio Re: Aflatossine 
 
Purtroppo è vero... sto studiando proprio ora nutrizione a veterinaria..
purtroppo i cereali e in modo particolare il mais è pieno di aflatossine .. che non sono pericolose solo per i pelosi ma anche per l'uomo quindi in proporzione (parlando di mole) i nostri cucciolotti sono molto più a rischio.. in particolare si parla molto dell'aflatossina B1 che è proprio tipica della cariosside dei cereali ed è cancerogena per l'uomo...  
Per quanto riguarda il fatto che vengano asportate dall'America un altro motivo credo sia anche il fatto che ormai in America non esiste più mais naturale ma solo OGM che essendo più resistente ha preso il sopravvento su tutto il resto... anche in Italia ormai è per di più OGM...però comunque queste stagioni portano ad una grande proliferazione di miceti sui cereali perchè hanno un ambiente adatto...
non credo si possa fare molto... nè per noi... nè per i pelosi... a meno che non si evitino i cereali  Sad
  




____________
____________________________________________________________________________________
Trinity & Penny

Cat Micio & Maya Cat

Wally
Offline Profilo Invia Messaggio Privato Skype
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Rispondi Citando  
Messaggio Re: Aflatossine 
 
Grazia, grazie della segnalazione. Vorrei a questo punto chiedere un parere a Gena, che è stata la prima ad allertarci su questo pericolo ed è sempre molto attenta su queste questioni....
W.W., visto che stai studiando il problema, puoi darmi dei dati numerici più precisi sui limiti italiani e USA, sia consentiti che riscontrati?

Considerate che i mangimi che usiamo noi (sia Oxbow che APD) vengono prodotti in USA, quindi già con livelli consentiti più alti, se ho capito bene...
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato Indirizzo AIM
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Rispondi Citando  
Messaggio Re: Aflatossine 
 
Annashirley ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Grazia, grazie della segnalazione. Vorrei a questo punto chiedere un parere a Gena, che è stata la prima ad allertarci su questo pericolo ed è sempre molto attenta su queste questioni....
W.W., visto che stai studiando il problema, puoi darmi dei dati numerici più precisi sui limiti italiani e USA, sia consentiti che riscontrati?

Considerate che i mangimi che usiamo noi (sia Oxbow che APD) vengono prodotti in USA, quindi già con livelli consentiti più alti, se ho capito bene...


Dati precisi non ne ho, facendo veterinaria ho dati che riguardano in modo particolare mangimi per animali da reddito comunque ti faccio copia-incolla degli appunti presi a lezione, mi scuso per imprecisioni ed errori vari, può esservi d'aiuto, forse, per fare ulteriori ricerche:

Direttiva 32 del 2002 sugli indesiderabili:
"
Serie di sostanze vietate in alimentazione animale e sostanze che pur presenti nell'alimentazione sono considerati inquinanti e tossici e possono avere impatto diretto sulla saluta animale non che  umana. Ci sono elenchi di numeri riguardanti i limiti di tutte queste sostanza.
Le materie prime che non possono essere usate sono feci, urine e tutto ciò che riguarda i tubo digerente, pelli trattate, semi trattati con dei fitofarmaceutici, legno e segatura, tutti i rifiuti di depurazione delle acque, rifiuti solidi urbani e domestici, imballaggi e parti di imballaggio derivanti da prodotti dell'industria.

Elenco degli indesiderabili per cui la commissione europea ha considerato l'inquinamento di microminerali come fonte di pericolo e sono stati fissati limiti in particolare hanno identificato i residui più alti in arsenico, piombo, mercurio e cadmio, contemporaneamente è normata la presenza di aflatossina B1 mentre non è normata a presenza di altre aflatossine che sono controllate da una raccomandazione ovvero si raccomanda che non superino un determinato livello ma non sono obbligatori per legge perchè mentre l'aflatossina B1 è conosciuta le altre no. Altra cosa importante è che quando si parla di contaminazione di questi metalli si parla di livelli che non superino tot ppm (tracce di metalli).
Il mercurio e cadmio sono un grosso problema perchè si accumulano tantissimo nelle alghe che rappresentano un bio-reservoir di contaminanti e possono rappresentare un problema per le popolazioni ittiche e marine, l'inquinamento deriva dalle industrie.
Altra cosa normata è l'acido cianidrico e il cossicolo, ci sono piante che contengono enzimi in grado di convertire i glicosidi in zucchero e ac cianidrico che è tossico, altra sostanza è il tossicolo che si trova nel cotone, è tossica per i monogastrici (suini e polli), non lo è per i ruminanti ma funziona come fattore antinutrizionale in quanto sottrae la lisina.

AFLATOSSINA: è un metabolita secondario della crescita di un ceppo di penicillium, è il cancerogeno numero 1 al mondo, non tanto l'aflatossina ma i suoi metaboliti, nel latte si ritrova l'M1, le contaminazioni sono soprattutto nel mais, lo sviluppo dei funghi è agevolato da meccanismi fisici sulla cariosside, umidità tra 16 e 25% (relativamente secco) e da temperature moderate, le derrate più a rischio sono il mais e per quanto riguarda le derrate a consumo umano le arachidi sono da evitare.
Per quanto riguarda le altre micotossine abbiamo la fumolisina(?) colpisce principalmente il frumento, ha un certo impatto sulla salute animale e l'ocratossina (?) contaminante del caffè e del vino.
L'aflatossina B1 nei mangimi completi il limite massimo tollerato è 0,02ppm(20ppb), per quanto riguarda gli animali da latte il limite è più basso fino a 0,005ppm (5ppb), per vitelli e agnelli (non solo come animale da latte, ma anche già svezzato) i livelli devono essere contenuti nello 0,01ppm (10ppb).
Per quanto riguarda il consumo di lisine, mentre gli altri stanno dentro la decina, le lisine hanno addirittura 50bpm nel grano in quanto è estremamente contaminato.

All'interno di questa direttiva ci sono tutte le sostanze indesiderabili e i limiti massimi, è importante sapere le famiglie e gruppi di sostanze indesiderabili, le aflatossine fanno parte dei super potenti insieme alle diossine per cui anche qua un po' più di attenzione in quanto sono composti clorurati che si formano quando il cloro reagisce con idrocarburi del petrolio in condizioni di elevate temperature e sono inquinanti che si trovano ovunque (aria, acque, terreni e animali), sono circa 210, col termine diossina ci si riferisce soprattutto al TCDD; 17 tipi sono 10 le altre no e il TCDD è il più tossico. Sono sostanze diverse con tossicità diversa per cui una delle molecole può essere 1000 volte più tossica di un'altra, pertanto per poter confrontare i diversi livelli di tossicità si riportano tutti alla più tossica che è il TCDD, si calcolano coefficienti di tossicità detti “tossicità equivalenti” ognuno viene calcolato facendo il rapporto della singola sostanza sulla tossicità del TCDD, e si ottiene il valore di tossicità equivalente.
I-TEQ: international toxicity equivalents (equivalenti internazionali di tossicità).
Su un totale di 210 diverse diossine e tipi di furani (poli) clorurati, definiti consimili, solo 17 sono tossici. Tra questi 17 vi sono differenze di tossicità per fattori che arrivano alle migliaia. Per rendere possibile un paragone, le quantità dei 17 tipi di diossina/furano clorurati tossici vengono moltiplicate per un fattore di tossicità (I-TEF) e sommate. Il fattore di tossicità è il rapporto tra la tossicità della sostanza consimile e il tipo più tossico di diossina, quella che è fuoriuscita a Seveso.

Caratteristiche: sono molecole altamente lipofile, insolubili in acqua, stabili nell'ambiente e anche ad elevatissime temperature fino ad 800°C, sono leggermente fotosensibili. Per la loro stabilità elevata rimangono nell'ambite e si legato a composti organici e ci rimangono per sempre infatti il problema delle diossine non è cronico

AFLATOSSINA: è un metabolita secondario della crescita di un ceppo di penicillium, è il cancerogeno numero 1 al mondo, non tanto l'aflatossina ma i suoi metaboliti, nel latte si ritrova l'M1, le contaminazioni sono soprattutto nel mais, lo sviluppo dei funghi è agevolato da meccanismi fisici sulla cariosside, umidità tra 16 e 25% (relativamente secco) e da temperature moderate, le derrate più a rischio sono il mais e per quanto riguarda le derrate a consumo umano le arachidi sono da evitare.
Per quanto riguarda le altre micotossine abbiamo la fumolisina(?) colpisce principalmente il frumento, ha un certo impatto sulla salute animale e l'ocratossina (?) contaminante del caffè e del vino.
L'aflatossina B1 nei mangimi completi il limite massimo tollerato è 0,02ppm(20ppb), per quanto riguarda gli animali da latte il limite è più basso fino a 0,005ppm (5ppb), per vitelli e agnelli (non solo come animale da latte, ma anche già svezzato) i livelli devono essere contenuti nello 0,01ppm (10ppb).
Per quanto riguarda il consumo di lisine, mentre gli altri stanno dentro la decina, le lisine hanno addirittura 50bpm nel grano in quanto è estremamente contaminato.ca e di accumulo.

PCB: Insieme alle diossine ci sono anche PCB, sempre clorurati e alogenati e derivano da combustioni industriali, si trovano negli impianti del legno, plastiche, gomme, produzioni di industria chimica. Il problema dei PCB è che sono contaminanti dalle diossine e quindi spesso si usano come marker per vedere la presenza elle diossine, hanno un'azione della Dioxide life, i loro effetti si riconducono a quelli della diossine. Se ne conoscono 109 di cui 12 sono tossici.
PCB e diossine causano: tossicità cutanea ed epatica (si accumulano in t. adiposo e fegato e ne alterano la funzionalità), immunità cellulare e umorale, il TCDD è un potentissimo cancerogeno, le fonti sono: tipologie industriale, venivano usati come termo conduttori, antimuffa e impregnati per il legno, una fonte accertata di diossine sono le combustioni di materiali plastici che hanno un certo contenuto di PVC per cui le combustioni inefficienti generano le diossine che quindi si trovano nell'aria per cui la contaminazione può essere accidentale e ambientale.
Vie di contatto: inalazione diretta o ingestione (terreno contaminato), contatto diretto cutaneo ma il 95% del contatto con le diossine è per origine alimentare di cui il 90% sono alimenti di origine animale ovvero diossine nell'aria che vanno nei terreni che si contaminano, generano piante e acque contaminate usate per irrigare i campi o per abbeverata, anche l'uso di pesticidi che contengono clorurati può contaminare le derrate alimentari e tutti questi processi causano una contaminazione dei foraggi e mangimi. Essendo lipofile sono soprattutto in matrici grasse e questo vale anche per noi, sono state calcolate concentrazioni medie nelle derrate alimentari per l'uomo e nel maiale ce ne sono 0,3 microgrammi per grammo di prodotto e l'esposizione settimanale dell'uomo non dovrebbe superare i 14 picogrammi per Kg corporeo per non incorrere in problemi. Quindi diossine e TCB sono normati dalla direttiva 32 del 2002, testo consolidato (comprende anche tutte le successive modifiche, l'ultimo riferimento riguardante il limite di diossine era la 57 del 2003), in generale i limiti massimi di tutte le materie prime di origine vegetale che comprendono oli e sottoprodotti è di 0,75 nanogrammi di tossicità equivalenti per Kg di prodotto (in caso di diossine), quando si parla di TCB e diossine il limite è portato a 1,25, salvo gli oli che hanno di per sé 1,5 nanogrammi per kg di prodotto."

  




____________
____________________________________________________________________________________
Trinity & Penny

Cat Micio & Maya Cat

Wally
Offline Profilo Invia Messaggio Privato Skype
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Rispondi Citando  
Messaggio Re: Aflatossine 
 
WOW!! Grazie carissima, non speravo tanto! Ora devo leggermi  il tutto, capire e tradurre per Gena i punti salienti. Ad una lettura superficiale mi pare di capire che l'unico prodotto che interessa i nostri animaletti è il frumento, perchè mais e tutti gli altri alimenti citati non fanno parte delle diete adatte a cdp/citelli...ma prima di dire troppe idiozie sarà meglio leggere con più cura il documento che mi hai mandato... grazie ancora, W.W.!
  



Offline Profilo Invia Messaggio Privato Indirizzo AIM
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Rispondi Citando  
Messaggio Re: Aflatossine 
 
Annashirley ha scritto: [Visualizza Messaggio]
WOW!! Grazie carissima, non speravo tanto! Ora devo leggermi  il tutto, capire e tradurre per Gena i punti salienti. Ad una lettura superficiale mi pare di capire che l'unico prodotto che interessa i nostri animaletti è il frumento, perchè mais e tutti gli altri alimenti citati non fanno parte delle diete adatte a cdp/citelli...ma prima di dire troppe idiozie sarà meglio leggere con più cura il documento che mi hai mandato... grazie ancora, W.W.!


Di niente! spero vi possano essere utili...  tenete conto che sono comunque appunti di lezione... per cui ci sarà sicuramente qualche errore!!!
  




____________
____________________________________________________________________________________
Trinity & Penny

Cat Micio & Maya Cat

Wally
Offline Profilo Invia Messaggio Privato Skype
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Rispondi Citando  
Messaggio Re: Aflatossine 
 
io intanto tengo d'occhio i giornali locali...qcosa verrà deciso, perchè ormai la situazione sta degenerando
  




____________
Nasetto e Image Anacleto
sono sempre con noi, sotto l'ortensia bianca, il piccolo Burrasca, la coniglietta Trudi, il cdp Otto e i cicci Nasetto Rosa e Nasetto Nero Angel Wings
Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Download Messaggio Torna in cima Vai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:
NascondiArgomenti Simili
Argomento Autore Forum Risposte Ultimo Messaggio
No Nuovi Messaggi LE AFLATOSSINE: un pericolo da non sottova... Annashirley varie 12 14 Gen 2010 19:49 Leggi gli ultimi Messaggi
teabubu
No Nuovi Messaggi Aflatossine MAGGIE varie 5 16 Gen 2010 10:39 Leggi gli ultimi Messaggi
Annashirley
No Nuovi Messaggi Croccantini: Rischio Aflatossine Ashelia Alimentazione - CDP 9 10 Gen 2008 10:25 Leggi gli ultimi Messaggi
teabubu
Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione   Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi scaricare gli allegati in questo forum
Puoi inserire eventi calendario in questo forum



  

 

Warning: mysql_connect(): Access denied for user 'Sql60193'@'62.149.141.23' (using password: YES) in /web/htdocs/www.canedellaprateria.it/home/stats/inc/main_func_class.inc.php on line 39 ERRORE: Non riesco a connttermi a MySQL! Controllare config.php .